1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

Manifesto

Obiettivi

 La Scuola di Dottorato di Architettura struttura una programmazione delle attività formative e di ricerca nell'intento di perseguire i seguenti obiettivi:
1. garantire un'offerta formativa esuberante rispetto al numero di CFU obbligatori, in modo da consentire a ciascun dottorando la possibilità di costruire il proprio percorso formativo, a seconda degli specifici interessi di ricerca, avvalendosi di un surplus di CFU liberi da utilizzare in attività integrative;
2. strutturare il rapporto tra attività formative e di ricerca in maniera da favorire, sin dal primo anno, l'inserimento di ciascun dottorando in attività di ricerca scientifica;
3. garantire a ciascun dottorando la disponibilità di risorse strumentali e metodologiche che possano facilitare l'inserimento nella comunità scientifica e nel mondo del lavoro.

 

Corsi di Dottorato di Ricerca

Alla Scuola di Dottorato di Architettura afferiscono cinque Corsi di Dottorato di Ricerca denominati:
1. Tecnologia dell'Architettura e Rilievo e Rappresentazione dell'Architettura e dell'Ambiente, coordinato dal prof. Mario Rosario Losasso e distinto in due indirizzi:
- Rilievo e Rappresentazione dell'Architettura e dell'Ambiente, referente prof. Riccardo Florio;
- Tecnologia dell'Architettura, referente prof. Mario Rosario Losasso.
2. Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e del Paesaggio, coordinato dal prof. Leonardo Di Mauro e distinto in due indirizzi:
- Conservazione dei Beni Architettonici del Paesaggio, referente prof. Aldo Aveta;
- Storia dell'Architettura, della Città e del Paesaggio, referente prof. Leonardo Di Mauro. 
3. Progettazione Urbana e Urbanistica, coordinato dal prof. Pasquale Miano e distinto in due indirizzi:
- Pianificazione Urbanistica e Territoriale, referente prof. Michelangelo Russo;
- Progettazione Urbana, referente prof. Pasquale Miano.
4. Progettazione Architettonica e Ambientale, coordinato dalla prof.ssa Antonietta Piemontese e distinto in due indirizzi:
- Composizione Architettonica, referente prof. Alberto Cuomo;
- Progettazione Architettonica e Tecnologie Innovative per la Sostenibilità Ambientale, referente prof.ssa Antonietta Piemontese.
5. Metodi di Valutazione per la Conservazione Integrata, Recupero, Manutenzione e Gestione del Patrimonio Architettonico, Urbano ed Ambientale, coordinato dal prof. Luigi Fusco Girard e distinto in due indirizzi:
- Metodi di Valutazione per la Conservazione Integrata, referente prof. Luigi Fusco Girard;
- Recupero Edilizio ed Ambientale, Manutenzione e Gestione, referente prof.ssa Maria Rita Pinto.

 

Offerta formativa

La programmazione delle attività formative e di ricerca della Scuola di Dottorato di Architettura viene strutturata secondo quanto stabilito dal Collegio dei Docenti e dal Manifesto degli studi della Scuola.
La Scuola di Dottorato organizza la programmazione delle attività formative attraverso:
1. Corsi trasversali, distinti in:
1.a Corsi base, di cui n.4 corsi base sono a frequenza obbligatoria a scelta del dottorando (12 CFU);
1.b Corsi "esperto straniero", di cui n.2 corsi "esperto straniero" sono obbligatori a scelta del dottorando (10 CFU);
2. Seminari e cicli di seminari, distinti in:
2.a Seminari "esperto straniero";
2.b Seminari e cicli di seminari.
Il programma stabilito per ciascun anno di corso si basa sul presupposto che l'articolazione in crediti delle attività si conforma a quanto deliberato dal Consiglio della Scuola di Dottorato in Architettura. 

I anno - Formazione di base
CFU
Corsi formativi di base, seminari specialistici, attività di ricerca presso le P.A. e gli enti e le strutture di ricerca (CNR, ENEA, ecc.)
30-40 CFU (35 CFU in media)
Attività individuale assistita (crediti liberi)
10-20 CFU (15 CFU in media)
Stesura relazione finale I anno
10 CFU in media (elevabili fino a20)
Totale I anno
60 CFU
II anno - Formazione specialistica
CFU
Seminari specialistici, partecipazione a convegni, attività di ricerca presso le P.A. e gli enti e le strutture di ricerca (CNR, ENEA, ecc.)
18 CFU in media (± 20%)
Attività di ricerca all'estero, selezione di letteratura specialistica sul tema prescelto
28 CFU in media (± 20%)
Stesura relazione finale II anno
14 CFU in media (± 20%)
Totale II anno
60 CFU
III anno - Sviluppo della tesi di dottorato
CFU
Seminari specialistici, attività di ricerca in sede o all'estero
30 CFU (± 20%)
Redazione della tesi
30 CFU
Totale III anno
60 CFU

Per verificare la rispondenza dei corsi e delle attività agli obiettivi formativi enunciati nell'ambito del Manifesto della Scuola di Dottorato, è stato attivato un Osservatorio per la ricerca, composto dai presidenti della Camera di Commercio, dell'Associazione Costruttori Edili di Napoli (ACEN) e dell'Associazione Piccole e Medie Imprese, teso a migliorare l'inserimento dei profili formati nel mercato del lavoro, al di là delle possibilità offerte dal sistema universitario.

 
 
Condividi su: