1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

Scienze giuridiche storiche e filosofiche

Diritto romano e Tradizione romanistica: Fondamenti del diritto europeo: consorziato con l'Università degli Studi di Lecce e l'Università degli Studi di Napoli Parthenope
 
Sede: Dipartimento di diritto romano, storia e teoria del diritto 'F. De Martino'. Via G. Palladino 39. Via Mezzocannone 8. 
 
Coordinatore: Prof. Aldo Mazzacane.
 
Collegio del dottorato: Prof. Aldo Mazzacane, Prof.ssa Carla Masi Doria, Prof. Aurelio Cernigliaro, Prof. Settimio Di Salvo, Prof. Cosimo Cascione, Prof.ssa Giorgina Alessi, Prof. Francesco Amarelli, Prof. Lucio de Giovanni, Prof. Elio Dovere, Prof. Vincenzo Giuffrè, Prof. Antonio Palma, Prof.ssa Francesca Reduzzi, Prof.ssa Cristina Vano, Dott.ssa Carmela Pennacchio, Dott.ssa Annamaria Salomone.

 
 
 
Profili e finalità: 
Il dottorato in «Diritto romano e tradizione romanistica» mira - attraverso la formazione intellettuale di giovani laureati informati sui fondamenti storico-teorici del moderno diritto europeo - alla creazione di nuove figure professionali di giuristi esperti in campo internazionale e di ricercatori ad alta qualificazione scientifica.
Il corso - di durata triennale - intende rispondere alle esigenze manifestate dalle più recenti e autorevoli correnti di teoria del diritto, che reclamano il contributo degli storici al compito di elaborare categorie teoriche attuali atte a descrivere e interpretare il diritto nelle diverse epoche storiche. Tale contributo appare indispensabile per una costruzione di un comune diritto europeo.
Il processo di unificazione europea richiede, infatti, una conoscenza approfondita degli sviluppi passati e presenti della cultura giuridica, dal diritto romano classico ai più recenti avvenimenti della storia giuridica contemporanea. La riflessione sulle origini romanistiche e sul percorso storico del diritto europeo costituirà, pertanto, un luogo di incontro intellettuale per studiosi e studenti e di pratica propulsione per la fondazione consapevole di ordinamenti transnazionali.

 
Filosofia del diritto: consorziato con l'Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa
 
Sede: Via Porta di Massa, 32 (piano ottavo)
 
Coordinatore: Prof. Francesco Romeo.


Collegio del dottorato: Prof. Francesco Romeo, Prof. Angelo Abignente, Prof.ssa Paola Giordano, Prof. Francesco Riccobono, Dott.ssa Valeria Marzocco, Dott. Carlo Nitsch, Dott. Vincenzo Rapone, Dott. Pierfrancesco Savona, Dott. Luigi Di Santo, Dott.ssa Francesca Scamardella.
  

Profili e finalità: Il Dottorato di ricerca in Filosofia del Diritto, afferisce alla Scuola di Dottorato in Scienze Storico-giuridiche. La sede Amministrativa del dottorato è il Dipartimento di diritto Romano  storia e teoria del diritto Francesco De Martino. Ha una durata di tre anni ed un numero di allievi, per il quale si propone la formazione in base alle strutture didattico-scientifiche disponibili, di sei. L'area scientifico disciplinare di afferenza è quella di Scienze Giuridiche. Il Dottorato è consorziato con L'istituto Suor Orsola Benincasa. Ha rapporti di collaborazione con l'Universtataet Muenchen, LMU e l'Università di Parigi IV Sorbona.
Il dottorato in Filosofia del Diritto:  fa capo all'Ssd, IUS 20, filosofia del diritto.Gli studi di Filosofia del Diritto, e la loro promozione, sono nella cultura occidentale, da sempre istanza formativa irrinunciabile. la loro necessità si manifesta pienamente nella fase odierna - di transizione verso una società dell'informazione ed a rapido mutamento tecnologico - in quanto tocca alla Filosofia del diritto, come disciplina e come raggruppamento disciplinare, l'approfondimento di tutte le tematiche epistemologiche e deontologiche inerenti al diritto. L'approccio filosofico ed epistemologico alle scienze giuridiche appare particolarmente necessario per trovare nuove forme istituzionali che i mutamenti suddetti richiedono.

In considerazione di quanto detto, si è ritenuto necessario cambiare la denominazione del dottorato che in forma immediata evidenzi l'area disciplinare, vale a dire quella di Dottorato in Filosofia del Diritto. Per questi motivi si è ritenuto necessario attivare diversi curricula che, affrontino esaurientemente, sotto tutte le ottiche diverse, attinenti al raggruppamento, il tema sopra delineato.
Sono stati attivati i seguenti cutticula:
1) Ragione pratica - interpretazione e arogomentazione.
2) Diritto, nuove tecnologie e sistemi artificiali.
3)Teoria e storia dei diritti fondamentali.
4) Storia della Filosofia del diritto.  
 
 

Discipline romanistiche (Diritto romano e Diritti dell'antichità): consorziato con l'Università degli Studi di Palermo con l'Università degli Studi di Catania e con l'Università degli Studi di Messina
 
 
Sede: Dipartimento di diritto romano, storia e teoria del diritto 'F. De Martino'
 
Coordinatore sede consorziata: Prof.ssa Carla Masi Doria.
 
Sedi consorziate e Collegio del dottorato:
Università degli Studi di Palermo:
G. Anselmo Aricò, A. Casamento, M. De Simone, G. Falcone, M. Marrone, M. Manno,
D. Messina, G. Purpura, R. Santoro, S. Sciortino, L. Siracusa, M. Varvaro

Università degli Studi di Napoli, "Federico II":
S. Di Salvo, L. Labruna, C. Masi Doria, G. Merola, T. Spagnuolo Vigorita

Università degli Studi di Catania:
F. Arcaria, A. Corbino, M. Genovese, R. La Rosa, S. Longo, F. Milazzo, F. Musumeci, G. Nicosia

Università degli Studi di Messina:
G. Coppola, A. Metro, C. Russo Ruggeri.

Profili e finalità: Il Dottorato di ricerca in "Discipline romanistiche (Diritto romano e diritti dell'Antichità)" è stato istituito nel 1983 in corsorzio tra le Università di Catania, Messina, Napoli "Federico II" e Palermo. Attualmente ha come sede amministrativa l'Università di Palermo, e dal 2007 costituisce, con la denominazione 'Diritto Romano', un indirizzo della Scuola di Dottorato in "Diritto sovranazionale e diritto interno" della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo.    Il Collegio dei docenti è costituito da professori di I e II fascia e da ricercatori confermati appartenenti alle predette quattro sedi universitarie. Attuale Coordinatore è il prof. Giuseppe Falcone, vicecoordinatore il prof. Gianfranco Purpura. Il corso, di durata triennale, mira all'alta formazione scientifica con riguardo allo  studio dell'esperienza giuridica romana  in tutti i suoi molteplici campi (dal diritto e  processo privato al  diritto pubblico, dal diritto e processo penale alla  storia della giurisprudenza e alla storia delle fonti etc.) e nel suo plurisecolare svolgimento (dalle origini al diritto bizantino, fino alla tradizione romanistica d'età intermedia e moderna) e con riguardo  allo studio, anche in chiave comparatistica, degli altri diritti dell'Antichità, con particolare attenzione ai modelli giuridici, politici, sociali e alle elaborazioni teoriche del mondo greco e alle collegate esperienze giuridiche dell'Oriente mediterraneo. Il percorso formativo si articola  - oltre che  in cicli di lezioni comuni ai quattro indirizzi della Scuola di Dottorato - in cicli di lezioni e seminari specifici dell'indirizzo 'Diritto romano', programmati all'inizio di ciasucn anno dal Collegio docenti in modo da  coprire tutte le aree tematiche coinvolte dal Dottorato, e svolti presso ciascuna delle sedi consorziate; e in  periodi di ricerca  presso Università straniere e centri di ricerca situati all'estero (è obbligatorio per ciascun dottorando un soggiorno di studio all'estero di almeno un mese all'anno). E' prevista, inoltre, la partecipazione dei dottorandi a Convegni e ad incontri di studio nazionali ed internazionali.  Recentemente si è avviato un processo di internazionalizzazione del Dottorato: nel maggio 2009 si è svolto a Parigi un primo ciclo di seminari comuni con il Doctorat in 'Histoire et anthropologoe juridiques'  dell'Université di Paris Ouest-Nanterre "La défense" ed è in atto la definizione di analoghi corsi comuni con l'Université Paris II Panthéon-Assas e con l'Università di Salzburg, nonché una trasformazione del Dottorato stesso in Dottorato Internazionale con rilascio di doppio titolo. Non pochi sono gli studiosi che, dopo essersi formati presso il Dottorato in "Discipline romanistiche",  si sono in breve tempo affermati in ambito accademico vincendo il concorso di professore di I e II fascia: Francesco Arcaria (I fascia - Univ. Catania); Cosimo Cascione (I fascia - Univ. Napoli "Federico II");  Elio Dovere (I fascia - Univ. Cagliari); Giuseppe Falcone (I fascia - Univ. Palermo); Mario Genovese (II fascia - Univ. Catania);  Renato La Rosa (II fascia - Univ. Catanzaro); Rosaria Longo (II fascia - Univ. Catania); Felice Mercogliano (II fascia - Univ. Camerino); Maria Miceli (II fascia - Univ. Palermo); Salvatore Randazzo (I fascia - Univ. Bari-LUM); Agatina Scarcella (II fascia - Univ. Messina); Mario Varvaro  (II fascia - Univ. Palermo).      In alcuni casi, poi, le dissertazioni elaborate nell'arco del triennio di questo Dottorato hanno costituito la base di pubblicazioni che sono state insignite di prestigiosi premi e riconoscimenti internazionali (prof. Giuseppe Falcone: Premio Romanistico Internazionale Gérard Boulvert 1998; prof. Francesco Arcaria: premio speciale della Corte Costituzionale 1998; prof. Cosimo Cascione: Premio speciale della Corte Costituzionale 2001; prof. Mario Genovese: premio CNR 2001; Rosaria Longo: Premio speciale dell'Università di Cassino 2004).
 
Sede amministrativa: Università degli Studi di Palermo 
 
 






 
 
Condividi su: